Content, di Cory Doctorow – Selezione di saggi sulla tecnologia, la creatività, il copyright

Content, di Cory DoctorowScrivo per segnalarvi, se non la conoscete già, la possibilità di scaricare gratuitamente dal sito della casa editrice Apogeo la raccolta di saggi di Cory Doctorow “Content”, tradotta in italiano.

Questo testo interessante e divertente è disponibile in formato .mobi e .ePub e contiene non solo saggi, ma trascrizioni di discorsi fatti da Cory Doctorow (e da lui selezionati in una sorta di manifesto del suo pensiero), come il discorso fatto al gruppo di ricerca Microsoft sui DRM, del 2004, con cui apre il libro.

Da segnalare è anche “Perché Hollywood gira un sequel delle guerre di Napster?” dove vengono fra l’altro analizzate le conseguenze della chiusura di Napster e cosa sia successo in seguito alla diffusione on-line di musica. Si passa poi alle simili cause legali intentate contro YouTube.
L’articolo è del 2007, e già si legge:

L’unica ragione per cui esistono barriere alla diffusione di BitTorrent e mythtv è che per nessuno valeva la pena investire in questi progetti al fine di abbatterle. Ma una volta uccisi i concorrenti di questi servizi, state attenti.

Che, considerando ora l’effettiva diffusione di BitTorrent, sembra una frase piuttosto profetica.

Una cosa che ovviamente manca nell’analisi di questo fenomeno è legata all’arrivo delle serie tv in paesi non anglofoni (sì, lo so che non ha niente a che vedere con la musica, ma ha invece molto a che vedere con la diffusione di BitTorrent). Sempre più gente vuole vedere le serie televisive in contemporanea con la loro uscita americana, tanto che in Italia la produzione di sottotitoli per tali serie è quasi immediata.
Un’ottima mossa per “prevenire” questo fenomeno si è vista durante la messa in onda dell’ultima stagione di Lost in Italia, quando l’episodio non doppiato veniva trasmesso a sole poche ore di distanza dalla messa in onda americana, sulla stessa rete che trasmetteva la serie in italiano.

Hai letto “Content” o hai intenzione di leggerlo?
Questa recensione ti è stata utile? Vuoi aggiungere qualcosa?
Segnalacelo nei commenti!

Share/Bookmark
  • Andrea Carnoli

    Salve Elena.
    No, non ho letto Content, ma lo farò.
    Conoscevo CtD per il riferimento al suo ‘Down and Out in the Magic Kingdom’ del libro di Tara Hunt: The Whufie Factor’, non tradotto in italiano. Se ho capito bene il racconto di CtD è ambientato ‘in un futuro’, dove la ‘reputazione on line’, il Whuffie, è alla base degli scambi, anche commerciali fra le persone.
    Mi intrigava. Te lo volevo dire. Il libro è scaricabile  dal suo sito http://craphound.com/down/?page_id=1625. Magari ti va di tradurlo.
    🙂
    La tua recensione mi ha convinto a camperare il libro.
    E’ un gran bel risultato.
    Andrea

    • http://www.newfractals.net Elena Itzcovich

      Davvero un gran bel risultato!
      Ne sono davvero felice 🙂
      Se ti interessa il tema dell’interazione fra reputazione online e mondo reale (o, almeno, dei suoi casi estremi) ti consiglio, se non lo hai già letto, il racconto breve di Bruce Sterling “Maneki Neko”, è il primo della raccolta “Un futuro all’antica”.
      Se ti manca e vuoi comprarlo dal mio link da “affiliata amazon” lo trovi qui: Un futuro all’antica (Piccola biblioteca oscar)… altrimenti, oltre a poterlo trovare in rete facilmente, è abbastanza nuovo da essere sicuramente in qualsiasi libreria