7 indizi per accorgerti di stare parlando in LIS

Mi succede molto spesso di leggere un libro in inglese e non essere in grado, pochi minuti più tardi, di ricordarmi in che lingua era scritto (inglese, italiano o spagnolo?). Ora che ho iniziato a imparare la LIS (Lingua dei Segni Italiana), mi chiedo se un giorno avrò la stessa difficoltà a ricordare se qualcosa mi è stata detta in LIS o in italiano (mi auguro di sì, perché vorrebbe dire che l’avrò davvero imparata bene!).

Così ho pensato di provare a scrivere un po’ di indizi che possono aiutare la memoria a distinguere una conversazione in LIS da una conversazione in italiano. Non sono certo un’esperta in materia, ma queste sono le cose che mi aspetterei:

Sette indizi per ricordare se stavi parlando in LIS:

  1. Sei riuscito a comunicare civilmente e senza sforzo affacciandoti da una finestra al secondo piano con qualcuno che era in cortile.
  2. Ti ricordi con certezza se il tuo interlocutore è destro o mancino.
  3. A tavola, riuscivi ad esprimerti meglio mentre masticavi che mentre tagliavi la bistecca.
  4. Similmente, il tuo interlocutore era più comprensibile quando aveva la sigaretta in bocca che quando la toglieva per scuotere la cenere.
  5. Eri in un luogo affollato e rumoroso (metropolitana, discoteca…) e non hai dovuto urlare.
  6. La persona con cui stavi parlando ti ha guardato negli occhi tutto il tempo.
  7. Sei convinto che il tuo interlocutore abbia una bella voce, ma non te la ricordi.
Per ora è tutto, ma sono certa che si possono trovare altre cose da aggiungere.
Che ne pensate?
Share/Bookmark